CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI CALCIO-MERCATO DELL’ESTATE 1954

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Con una campagna di rafforzamento di questa levatura, il Milan diventa la formazione favorita per la successione all’Inter sul trono d’Italia. I ner’azzurri non hanno apportato particolari cambiamenti al loro organico nonostante la partenza per Roma di Istvan Nyers che, secondo i piani interisti, potrà essere ottimamente sostituito dalla

giovane promessa Sergio Brighenti.

Cambia molto la Juventus vice campione uscente. I bianconeri hanno salutato Carlo Parola e John Hansen partiti alla volta di Roma sponda Lazio, mentre accolgono

Bronee, talento danese tutto genio e sregolatezza, distintosi in maglia giallo-rossa per le sue giocate e per le sue polemiche. La Fiorentina punta su Virgili

centravanti prelevato dall’Udinese, con i friulani che, a loro volta, tappano il buco in organico con l’acquisto di Lorenzo Bettini dalla Roma. Sempre i friulani,

portano in Italia Arne Selmosson, mezz’ala svedese che farà fare loro un grandissimo salto di qualità. Chi rimane a guardare è il Napoli, mentre il Bologna, salutato

il bombardiere ungherese Mike partito per Genova sponda rosso-blu, riaccoglie l’uruguayano Garcia.

Due sono le neo promosse: la Pro Patria la quale punta sui suoi calciatori provenienti per la maggior parte da un vivaio che finora ha sempre dato al calcio italiano

ottimi giocatori e il Catania che finalmente ha coronato il sogno di partecipare al massimo campionato. Per la sua prima volta nella massima divisione la società etnea

fa le cose per bene ingaggiando l’ecx portiere di Milan e Sampdoria Bardelli il tedesco Spikoski e soprattutto il centrocampista danese Karl Hansen.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento