21a Giornata 2017-18: È Duello Napoli-Juventus!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather



LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

21a giornata 2017-18: SEMPRE PIÙ DUELLO NAPOLI-JUVENTUS

Non brillano, ma vincono aumentando inesorabilmente il proprio vantaggio sulle inseguitrici! È il destino comune di Napoli e Juventus, con i campani capaci di espugnare il difficilissimo terreno dell’Atalanta, imitati il giorno seguente dalla Juventus, vittoriosa contro il Genoa, squadra in lotta per la salvezza, solitamente poco propensa a dar strada facilmente alle “grandi”. Una regolarità di rendimento a cui le inseguitrici non sanno rispondere. Col pareggio di Milano nello scontro diretto, Inter e Roma sembrano chiamarsi definitivamente fuori dalla lotta per la conquista del titolo. Se in casa ner’azzurra stanno emergendo i limiti tecnici, abilmente nascosti da un girone d’andata decisamente al di sopra delle possibilità, la Roma paga probabilmente il momento poco chiaro della società. Troppi giocatori importanti chiacchierati di trasferimento finiscono per minare le certezze di un gruppo, nel momento chiave di una stagione ancora tutta da giocare. Non si dimentichi il quarto di finale Champion’s da giocare contro un avversario tutt’altro che irresistibile, qualificato più per i demeriti del Napoli che per le effettive capacità proprie!
Solo la Lazio sembra in grado di poter tenere il passo delle due capoliste, avendo a disposizione anche il recupero contro l’Udinese partita tutt’altro che scontata, soprattutto da quando sulla panchina friulana è andato a sedere Massimo Oddo. Vincendo gli aquilotti si garantirebbero il terzo posto in graduatoria, non distanti dal duo di testa. Sograre per gli uomini allenati da Simone Inzaghi è senz’altro lecito: ma la fame di grandi traguardi del Napoli e la ritrovata rabbiaagonistica della Juventus, faranno certamente la differenza, così come la maggior caratura tecnica.

21a giornata 2017-18: SEGNALI DI RIPRESA IN CASA MILAN, CRISI PROFONDA IN CASA HELLAS

Scorrendo la classifica la 21a giornata 2017-18 racconta il netto successo della Sampdoria sulla Fiorentina firmato Quagliarella, attaccante che sta vivendo un’autentica seconda giovinezza, il pareggio interno tra Udinese e Spal e i timidi segnali di ripresa del Milan di Gennaro Gattuso, al terzo risultato utile consecutivo. Consolazione magra per un gruppo partito con ben altre ambizioni, ma ancora in corsa sia in Coppa Italia, sia in Europa League, competizione che potrebbero consentire ai rossoneri di dare un senso a questa stagione. Per quanto povera, Gattuso sta cercando di dare un’identità ad un gruppo di giocatori tutt’altro che scarso, lontanissimo in classifica dal suo valore effettivo.Probabilmente il sogno di Vincenzo Montella di creare una squadra-camaleonte è diventato impossibile da perseguire, proprio alla luce dei numerosissimi arrivi in estate.
Ben altra situazione si trova a vivere l’Hellas Verona in coda. Dopo la grande vittoria interna col Milan, gli uomini allenati da Fabio Pecchia hanno inanellato una serie di sconfitte, tra le quali due pesantissimi rovesci contro Udinese e Crotone. Quest’ultima è senz’altro la più dolorosa perché rimediata tra le mura amiche e in uno scontro diretto. Superfluo è porre l’accento sulla disillusione di una piazza, con numeri di presenze da formazione di centro classifica, costretta ad assistere quasi inerme ad un autentico sfacelo tecnico, con una società apparentemente sempre più lontana dall’ambiente in cui opera.