La 14a giornata del campionato italiano di calcio 2018-19:
LA JUVENTUS E LE ALTRE TRA: POLEMICHE, VERGOGNA, VOLGARITÀ E TRISTEZZA!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather





LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

La 14a Giornata 2018-19: ANCHE FIRENZE DEVE CEDERE IL PASSO ALLA SIGNORA!

Firenze città nemica giurata della Juventus sperava di assistere all’impresa! C’era aria di grande sfida al Franchi. I sette volte campioni d’Italia in carica, si adeguano immediatamente al clima, la “Signora” indossa l’abito migliore e per le speranze viola è notte fonda, nonostante si giochi all’ora dell’aperitivo del sabato! Un 3 a 0 che non lascia dubbi! Un’altra tappa di un cammino che pareincontrastato verso un nuovo titolo di Campione d’Italia!

La 14a giornata 2018-19: NAPOLI IN FUGA?

Davanti a tanta preponderanza tecnica, non resta che concentrarsi sulle altre 19. Lo andiamo dicendo dall’inizio di questa stagione e, ahi noi, i risultati stanno confermando le nostre previsioni. Rimane viva la corsa per la seconda piazza, per la quale il Napoli sembra la grande favorita. L’arrivo in panchina di Carlo Ancelotti ha conferito meno brillantezza al gioco dei campani, ma molta più concretezza! Non bastasse: il tecnico emiliano sta coinvolgendo fattivamente l’intera rosa nel suo progetto, aumentando le risorse a disposizione. I “titolarissimi” di sarriana memoria non esistono più, ma si sta imponendo un gruppo intercambiabile, capace di competere con profitto su due fronti!

La 14a giornata 2018-19: LA GRANDE LOTTA CHAMPION’S

Da quanto sopra esposto, i campani sembrano in grado di riconfermare la seconda piazza conquistata lo scorso anno: al momento l’unico alloro possibile in Italia! Tuttavia i ragazzi allenati da Carlo Ancelotti devono guardarsi le spalle dall’Inter, formazione per altro troppo discontinua, nonostante un organico di tutto rispetto! Gli uomini di Luciano Spalletti sono reduci dal discusso pareggio di Roma, risultato che sembra allontanare i giallorossi dalla zona Champion’s, nella quale,al momento, trova spazio il Milan. I rossoneri battono il Parma in rimonta, in quello che, a sorpresa, è diventato quasi uno scontro diretto. Gli emiliani, assieme alla Samp, all’Atalanta, al Torino e alla Fiorentina, fanno parte di quel novero di formazioni di centro-classifica, che potrebbero trovarsi a combattere per qualcosa d’inatteso.

La 14a giornata 2018-19: SI INFIAMMA LA LOTTA PER LA SALVEZZA

Abbiamo volutamente tolto il nome della Lazio, per altro una delle principali candidate ad accedere alla Champion’s 2019-20, dall’elenco sopra citato, perché i bianc’azzurri, loro malgrado, sono testimoni attivi della probabile rinascita di un gruppo. I Capitolini hanno rischiato di perdere in casa del Chievo Verona, malinconicamente ultimo, ma reduce dal gran pareggio conqusitato sul terreno del Napoli. Gli scaligeri, da quando sono stati affidati a Mimmo Di Carlo, sembrano aver ritrovato lo spirito che da un decennio li sta mantenendo nel gota del calcio italiano, conquistando punti inattesi contro due delle formazioni più attrezzate della serie A. Va da sè che, se continueranno a mantenere simili standard di rendimento, i ragazzi della “Diga” potranno rientrare in lizza per rimanere in serie A, infuocando una lotta che, dalla scorsa domenica sera, vede pienamente coinvolto anche il Bologna, per un torneo nel quale, per assurdo, solo la Juventus sembra avere il proprio destino segnato!

La 14a giornata 2018-19: POLEMICHE, VERGOGNA E TRISTEZZA!


beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti e prenotazioni in Internet

C’è poco da fare: per quanti sforzi facciamo per trovare interesse in questa serie A, un campionato privo di una vera lotta per il primato, risulta monco! Situazione propizia per la perdita d’interesse per tutto quanto concerne l’aspetto tecnico, dando spazio al contorno. Spesso, però, tutto ciò che ruota attorno al calcio giocato non è argomento edificante!
Due sono i principali argomenti di discussione lasciati dal 14a giornata 2018-19 di serie A: il rigore inspiegabilmente negato alla Roma e le odiose scritte di Firenze!
Quanto accaduto all’Olimpico è l’ennesimo episodio provocato dall’uso differente che, gli organi arbitrali, hanno deciso di fare con la VAR, conferendo ancora maggior discrezionalità al direttore di gara se avvalersene o meno! Ancora una volta, la consultazione immediata avrebbe permesso di evitare un errore banale. Uno dei tanti che stanno riportando odiosi sospetti in seno al gioco più bello del mondo.
Sinceramente ne faremmo tutti a meno, come faremmo volentieri a meno di certe scritte inneggianti a stragi o a terribili incidenti d’auto visti a Firenze! Probabilmente sono solamente un pretesto per insultare l’avversario, nella logica becera connaturata con lo sviluppo del calcio. Purtroppo non è una piaga solamente italiana: basta vedere cosa sta accadendo alla finale della Copa Libertadores, la Champion’s League del Sud America!
Qualcuno rivendica l’unicità del mondo del calcio e dell’ambiente Stadio, da sempre valvola di sfogo di istinti repressi. L’istinto ci porterebbe a stroncare senza se e senza ma un’istanza simile. Ma come ci dobbiamo porre davanti alle istanze praticamente uguali della satira, soprattutto quando propone solamente brani di insulti o semplici agglomerati di volgarità pura, che di comico hanno ben poco?