LA 33a GIORNATA 2016-17: PRIMI VERDETTI INAPELLABILI!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather


33a giornata 2016-17 ricca di gol – record assoluto per i campionati a 20 squadre – dalla quale escono i primi verdetti inappellabili: Pescara matematicamente retrocesso in serie B.
Per il resto:

  • Juve sempre più vicina al titolo dopo l’impresa di Barcellona;
  • Roma a +4 sul Napoli bloccato a Sassuolo;
  • Lazio ed Atalanta con un piede in Europa League nel weekend in cui crollano le milanesi.




  • 33a Giornata 2016-17: I PRIMI VERDETTI INAPPELLABILI

    Gol, tanti, come non se n’erano mai visti prima,hanno caratterizzato questa 33a giornata 2016-17 del campionato italiano di calcio. Non solo, arriva anche il primo verdetto stagionale: il Pescara, travolto incasa dalla Roma, retrocede matematicamente in serie B. In realtà gli abruzzesi non sono mai stati in corsa per evitare una delle ultime tre piazze della classifica. Volontà e gioco non hanno fatto certo difetto, ma la pochezza tecnica nullla ha potuto. Nemmeno Zdenek Zeman, chiamato a campionato in corso, è riuscito ad invertire la rotta, nonostante l’inizio roboante. E dire che alcune grandi, Milan e Napoli in primis, hanno pianto lacrime amare sul terreno dell'”Adriatico”, ma si è trattato di qualche episodio estemporaneo.
    A questo punto non resta che augurare un buon ritorno agli abruzzesi, per altro costretti a confrontarsi con situazioni ambientali per nulla semplici e, tra l’altro, in un momento in cui avrebbero veramente potuto invertire la rotta.

    33a Giornata 2016-17: JUVE IN MARCA VERSO LA RICONFERMA

    Il primo posticipo di giornata ha visto protagonista la Juventus contro il Genoa. Reduci dall’impresa di Barcellona, dove i bianconeri hanno tenuto inviolata la porta, stroncando le velleità di “remuntada” dei catalani, Buffon e compagni erano chiamati a fronteggiare i progressi dei rosso-blu di Liguria. Contrariamente a quanto avvenuto nella partita di andata, gli uomini di Max Allegri haanno mantenuto la concentrazione al massimo, chiudendo con un poker secco, col quale avrebbero quanto meno mantenuto invariato il loro vantaggio sulla Roma inseguitrice.

    33a Giornata 2016-17: LA ROMA ALLUNGA

    Il largo successo romanista, che ha condannato alla retrocessione matematica il Pescara dell’ex tecnico Zdenek Zeman, ha permesso ai giallorossi di rafforzare il secondo posto in classifica, necessario per l’accesso diretto alla fase a gironi della champion’s league 2017-18.
    Il Napoli, non senza recriminazioni per alcuni errori arbitrali, non è andato oltre il pari a Sassuolo. Unica nota lieta, probabilmente, è il gol ritrovato del polacco Milik, reduce da un tremendo infortunio, che lo ha tenuto lontano dai campi per oltre 6 mesi.

    33a Giornata 2016-17: LE DUE FACCE DEL NER’AZZURRO

    Che la 33a giornata 2016-17 potesse entrare nella storia, lo si è visto fin dagli anticipi del sabato. Atalanta e Bologna hanno aperto le danze, con i bergamaschi vincitori e sempre più vicini ad una qualificazione europea che, dopo le prime giornate, aveva del clamoroso.
    A seguire l’altra ner’azzurra d’Italia era di scena a Firenze. L’Inter disputa un grande primo tempo, ma poi crolla nella ripresa. In un mese gli uomini allenati da Stefano Pioli hanno vanificato quanto fatto nei precedenti 4 aguida del tecnico parmense. Dopo il roboante 7 a rifilato all’Atalanta, gli interisti si sono letteralmente lasciati andare e per loro la qualificazione europea è sempre più un miraggio. A tener vive le speranze, complice la Juventus vinciente in Coppa Italia, è il Milan, inopinatamente caduto in casa contro l’Empoli, mentre dorme sogni tranquilli la Lazio, dopo il 6 a 2 inflitto al Palermo, l’altra grande indiziata alla discesa in serie B.
    Con l’impresa di San Siro i toscani respingono l’assalto del Crotone,a sua volta corsaro in casa della Sampdoria ed incellente stato di forma, tanto da tener viva la lotta salvezza.