La 8a giornata del campionato italiano di calcio di Serie A:
CONTINUA IL VOLO SOLITARIO DELLA JUVENTUS!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather





LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

La 8a Giornata 2018-19: LA JUVENTUS CONTINUA A VINCERE NONOSTANTE …

Nella sala stampa dello stadio di Udine, dove la Juventus ha appena conquistato l’ennesimo successo consecutivo tra campionato e coppe, si vive uno dei momenti più salienti di questa seconda domenica calcistica d’ottobre, quando gli operatori dell’informazione iniziano a prospettare al tecnico Massimiliano Allegri la possibilità di frantumare qualsiasi record. Naturalmente il tecnico livornese cerca di gettare acqua sul fuoco, invitando tutti a pensare ad una partita alla volta. È conscio del buon stato di forma già raggiunto dai suoi, ma i cali di concentrazione sono sempre in agguato.
Sta di fatto che la squadra continua a mietere successi: nonostante gli impegni di Champion’s, pure questi risolti brillantemente, nonostante il terremoto provocato dalle dimissioni del D.G. Beppe Marotta e nonostante la vicenda Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese è alle prese con una brutta storia giudiziaria legata a presunte violenze sessuali perpetrate ai danni di una ragazza statunitense ancora nel 2009. Non bastasse, l’avvocato della stessa sta raccogliendo altre denunce simili contro il giocatore. Va da sè che l’intero anturage del giocatore è in fibrillazione, sponsor compresi.

8a giornata 2018-19: LE GRANDI VINCONO TUTTE!

Il successo juventino nell’anticipo di Udine mette grande pressione sulle presunte concorrenti al titolo, costrette a vincere per non precipitare a distanza siderale. Risponde in modo adeguato il Napoli, nel quale si nota sempre più la mano di Carlo Ancelotti. Pragmatico e profondo conoscitore delle cose di campo, anche in virtù della sua grande carriera da calciatore, l’ex tecnico di Milan e Real sta valorizzando in pieno la rosa a disposizione, a differenza di quanto avveniva gli anni scorsi con Maurizio Sarri. Accade così che: dopo la grande performance di Coppa contro il Liverpool, i partenopei,profondamente rinnovati nell’undici iniziale, regolino senza particolari problemi il Sassuolo, con prove convincenti di giocatori lasciati costantemente ai margini dall’ex tecnico.
La vittoria del Napoli ha fatto seguito a quelle della Roma sul terreno dell’Empoli, della Lazio sulla Fiorentina, del Milan in casa col Chievo, quanto mai modesto quest’anno, ed ha preceduto l’affermazione dell’Inter sul terreno della Spal. Un turno di campionato senza particolari sorprese, nel quale trova spazio l’ottimo inizio di stagione della Sampdoria.

8a giornata 2018-19: LA SAMP TRA LE GRANDI

Una delle formazioni meno quotate alla vigilia di questo campionato era la Sampdoria. In sede di campagna acquisti, alla società blu-cerchiata è stata imputata la colpa di non aver acquisito un attaccante di valore, puntando tutto sul “vecchietto” Quagliarella e su Defrell, prelevato dalla Roma dopo una stagione alquanto anomala. I due, invece, stanno trascinando i liguri nelle zone nobili della graduatoria, essendosi tolti anche la soddisfazione di aver castigato pesantemente il Napoli. La squadra appare solida e ben impostata, perfettamente in grado di poter competere per un posto nelle competizioni europee della stagione ventura.

8a giornata 2018-19: LA PROFONDA CRISI DEL CHIEVO

Sampdoria squadra rivelazione del campionato, ruolo solitamente ricoperto dal Chievo. Quest’anno gli scaligeri sono lontanissimi dai loro livelli, chiudendo mestamente la graduatoria. Alla base c’è senz’altro una campagna rafforzamento compiuta a metà, a causa della triste vicenda legata alle plus-valenze, per le quali hanno rischiato addirittura la retrocessione diretta. Ceduti alcuni pezzi pregiati come il centrocampista Lukas Castro e l’attaccante Roberto Inglese, i sostituti, in particolare la scommessa Djordjevic, non sembrano in grado di garantire ai veronesi il salto di qualità necessario per rimanere nell’elites del nostro calcio. Per carità: il campionato è ancora lungo e la quota salvezza non sembra alta, ma il gruppo a disposizione del tecnico Lorenzo Danna non sembra avere la rabbia necessaria per invertire la rotta.


beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti e prenotazioni in Internet

8a giornata 2018-19: IL RITORNO DELLA NAZIONALE

Il triplice fischio finale della partita di Ferrara apre ufficialmente la settimana dedicata alla nazionale azzurra di calcio, impegnata in due match: un’amichevole interna contro l’Ucraina e la difficilissima trasferta in Polonia.
I ragazzi allenati da Roberto Mancini inizieranno le fatiche a Genova in un’amichevole organizzata per rendere omaggio alle 43 vittime del crollo del Ponte Morandi, con l’incasso devoluto alle persone che stanno sopportando le terribili conseguenze di una catastrofe che, in pochi secondi, ha tolto loro casa e futuro. Tutti speriamo in un evento all’altezza, sia sul piano tecnico, sia e soprattutto sul quello della partecipazione all’evento. Notiamo come, ancora una volta, la Federazione non abbia pensato ad un’avversaria di primo livello, in grado di assicurare una degna cornice di pubblico ed un altrettanto incasso degno ad un fine tanto nobile!
Sul piano meramente tecnico, l’impegno più importante è rappresentato dalla trasferta in Polonia, decisiva per rimanere nell’elites della neonata Nation’s League. Una sconfitta, con la conseguente retrocessione, rappresenterebbe una nuova bocciatura per il movimento nazionale. Non solo: renderebbe assai più problematica la qualificazione alla fase finale dell’Europeo di calcio prevista nel 2020. Sarà tutto da verificare se Roberto Mancini riuscirà a far rendere al meglio un gruppo oggettivamente non di qualità elevata,senz’altro un problema per chi andrà a guidare la Federcalcio a partire dalla fine di questo mese d’ottobre.