1a GIORNATA 2018-19 DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO DI SERIE A

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather





LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

1a giornata 2018-19: CRISTIANO RONALDO ESORDIO SENZA GOAL MA COL BRIVIDO

Mentre volge al termine una giornata triste per l’intera nazione, a Verona va in scena la prima di Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus. L’avventura in serie A dell’asso portoghese inizia nello stesso stadio in cui ha preso le mosse la vicenda italiana di un altro numero uno assoluto: Diego Armando Maradona.
La partenza della Juventus è impressionante: il Chievo sembra dover crollare miseramente. Tuttavia i padroni di casa limitano i danni al solo vantaggio di Kedira e, in una delle prime azioni di allegerimento, trovano addirittura il pareggio. A questo punto la questione si complica per CR7 e la sua Juve, soprattutto all’inizio della ripresa quando l’ex Giaccherini trasforma un calcio di rigore che porta in vantaggio i veronesi. Qualcuno inizia a pensare proprio all’esordio con sconfitta di Diego Armando Maradona. Altra cosa, però! L’argentino pareva spaesato in una squadra tutta da costruire. Cristiano Ronaldo, invece sembra già in palla e la Juventus è complesso rodato. CR7 prende carica i suoi iniziando un duello col portiere Sorrentino, per altro impeccabile nell’impedirgli la rete, che arriva grazie ad una mischia con autogol. La Juve vuole la vittoria e trova un goal per altro annullato dal VAR proprio per una spinta dello stesso Ronaldo. In pieno recupero il giovane Bernarderschi riporta il sorriso in casa dei già sette volte campioni d’Italia in carica e poco male se Ronaldo non bagna l’esordio iscrivendo il proprio nome a referto.

La 1a giornata 2018-19: avanzano napoli e roma mentre l’inter cade

Conclusa la partita di Verona, all’Olimpico si disputa l’incontro tra la Lazio e il Napoli. Nel match di cartello di giornata, i fari sono puntati sulla panchina del Napoli, dove siede Carlo Ancelotti, di ritorno in Italia dopo nove anni di trionfi all’estero. A dire il vero il pre-campionato dei campani non è stato brillante e il primo tempo sembrava confermare il trend, con la Lazio in vantaggio. Il Napoli è altra cosa rispetto alla macchina da gioco degli anni passati! Altra cosa, dicevamo, perché sembra aver acquisito in carattere, tanto da rovesciare il risultato e, una volta in vantaggio, controllare la reazione dei padroni di casa, per un successo esterno davvero pesante sotto ogni punto di vista.
A questo punto tocca alla Roma vedere di tener il passo delle due “reginette”. In casa del Torino non è per nulla semplice! I granata, che hanno conservato l’ossatura dell’anno scorso, mettono in seria difficoltà i Capitolini, tra i quali non brilla la stella di Diego Pastore. I ragazzi di Difrancesco non perdono la testa e nei minuti finali esultano grazie al capolavoro di Dzeko.
Manca solo l’Inter e mancherà! Alla prima sul terreno del Sassuolo gli uomini di Luciano Spalletti, da molti accreditati come la principale contendente della super Juve, disputano una partita priva di qualsiasi contenuto tecnico ed agonistico, soccombendo all’entusiasmo degli emiliani, formazione costruita per tenersi lontana dalle posizioni pericolose di classifica.

La 1a giornata 2018-19: BENE ATALANTA ED EMPOLI

In un’ipotetica classifica definitiva le prime due posizioni sarebbero a pannaggio di Atalanta ed Empoli. Contro il Frosinone neo promosso la “dea” dimostra il proprio stato di forma che la sta conducendo in pompa magna alla fase a gironi dell’Europa League! Con una quaterna che ne certifica la bontà dell’organico, nonostante le usuali partenze estive,gli orobici balzano virtualmente al comando, seguiti dall’Empoli, assai convincente nel successo contro il Cagliari.
Questa, in poche righe, la 1a giornata 2018-19 di serie A, mentre un’altra tragedia sconvolge l’Italia. Teatro, questa volta, è il Monte Pollino, dove la piena del torrente Raganello causa almeno 10 vittime. Fatalità, incuria: solo il tempo darà risposte.

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.