LA 37a GIORNATA 2017-18: FESTA JUVE NONOSTANTE UN NAPOLI DA RECORD

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather





LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

La 37a Giornata 2017-18: JUVE CAMPIONE, AL NAPOLI UN GRAZIE!

Sembra ormai una consuetudine del mese di maggio: Torino in festa per lo scudetto della Juventus! Accade ormai da sette anni, con modalità differenti, a seconda del valore delle principali contendenti, ma alla fine il risultato è il medesimo! Quest’anno la vittoria è ancora più bella, forse, perché ottenuta primeggiando su una degnissima rivale: il Napoli, in testa per molte giornate e capace di riaprire la questione a quattro turni dal termine, vincendo lo scontro diretto di Torino. Poi la reale differenza tecnica delle due rose ha finito per fare la differenza, al di là delle polemiche per alcune decisioni arbitrali e per la composizione del calendario, che ha sempre visto la Juventus giocare prima dei partenopei. I bianconeri conservano da sette anni la medesima voglia di vittorie, estrinsecata nella batosta di Coppa Italia rifilata al Milan, in partita per un tempo, prima che il cambio di marcia juventino e il crollo di Gigio Donnarumma facessero il resto.
Al Napoli non resta che concludere con una vittoria un campionato magistrale. Battendo in casa il Crotone, gli uomini allenati da Maurizio Sarri raggiungerebbero quota 91, un record per una seconda classificata, con un ruolino di marcia che, alla fine degli anni quaranta, permetteva al “Grande Torino” di ammazzare la serie A.

La 37a Giornata 2017-18: LOTTA CHAMPION’S ANCORA APERTA, MENTRE SI DELINEA IL LOTTO DELLE PARTECIPANTI ALL’EURO LEGA

L’epilogo della corsa scudetto arriva dopo una giornata carica di pathos, non priva di sorprese. Ha iniziato il Sassuolo andando a vincere l’anticipo di San Siro in casa dell’Inter, in uno stadio praticamente gremito in ogni ordine di posti, per spingere i nerazzurri alla vittoria utile a rimanere in scia alla Lazio. Per gli uomini di Spalletti la questione Champion’s sembrava chiusa, ma la fame di punti del Crotone, guidato in panchina da Walter Zenga,ha costretto al pareggio gli aquilotti Capitolini, lassciando qualche speranza ai milanesi. Domenica prossima all’Olimpico l’Inter dovrà battere la Lazio, per raggiungerla in classifica e sorpassarla per effetto del vantaggio negli scontri diretti.
Se l’Inter tira un sospiro di sollievo, all’ora di cena un sorriso si intravvede in casa Milan. Reduci dalla brutta serata di Roma in finale di Coppa Italia, i ragazzi di Gattuso erano chiamati ad affrontare la difficile trasferta in casa dell’Atalanta, per uno scontro diretto valido per l’accesso all’Europa League. Dopo la sconfitta interna della Fiorentina per mano del Cagliari, il match perdeva parte del proprio potenziale adrenalinico: un pareggio garantiva in pratica la qualificazione ad entrambe! Le due squadre si sono affrontate in una partita maschia, con ben due espulsioni, che sembrava arridere ai rossoneri, almeno fino ai minuti di recupero, quando gli orobici conquistavano il pareggio, che lasciava il Milan matematicamente qualificato alla prossima Europa League, dovendo ancora stabilire la posizione.
Tutto è rimandato alla domenica ventura, col Milan impegnato contro la Fiorentina, mentre l’Atalanta scenderà sull’infuocato terreno di Cagliari, dove i locali si giocano le chances di permanenza in serie A.

La 37a Giornata 2017-18: NULLA DI NUOVO SUL FRONTE SALVEZZA

Dopo le partite disputate nel pomeriggio di domenica, nelle quali erano coinvolte le contendenti alla salvezza, praticamente nulla è cambiato, rimandando tutto all’ultima giornata. Piange solo la Spal, battuta dal Torino e raggiunta dal Crotone reduce dal già citato pareggio con la Lazio. Vince il Cagliari sul terreno della Fiorentina , in un match giocato nel ricordo di Davide Astori, difensore con entrambe le maglie! Passa il Chievo a Bologna, mentre l’Udinese approfitta in pieno della caduta libera dell’altra formazione scaligera, conquistando tre punti fondamentali per la permanenza. Una battaglia ricca di possibili verdetti, infuocata dalle dichiarazioni anelanti sospetti di Walter Zenga, tecnico del Crotone, il quale solleva sospetti su molte vittorie delle sue dirette concorrenti, senza dimenticare che, guarda caso, un pareggio non tornava così scomodo alla sua squadra e alla Lazio.

La 37a Giornata 2017-18: IN BOCCA AL LUPO MANCIO!

La 37a giornata 2017-18 del campionato italiano di calcio di serie A ha preceduto l’annuncio ufficiale dell’accordo tra la Federazione e Roberto Mancini per la guida tecnica della nazionale. Lo jesino, talento assoluto degli ultimi due decenni del XX secolo, è chiamato a ricostruire l’immagine della nostra massima rappresentativa calcistica, reduce dal fallimento della mancata qualificazione al mondiale di Russia. Una missione che richiede buon senso e diplomazia: il buon senso tecnico di riuscire a trovare la quadra per ottimizzare al massimo le risorse umane (non eccelse per altro) a disposizione e la diplomazia per cercare di portare le innovazioni necessarie a smuovere un ambiente quanto mai statico e alquanto miope nel valutare le ragioni di un tale depauperamento tecnico.

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.