LA 26a E LA 27a GIORNATA 2017-18 NEL SEGNO DELLA TRAGEDIA DI DAVIDE ASTORI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather




LA SITUAZIONE DELLA SERIE A

La 26 e la 27a giornata 2017-18: LA TRAGEDIA ASTORI

È una vigilia come tante quella che i giocatori della Fiorentinatrascorrono ad Udine, dove la domenica pomeriggio affronteranno la formazione di casa, in un match di centro-classifica, che potrebbe tener vive speranze di qualificazioni europea. Uno sguardo alle partite del sabato, che stanno decidendo le sorti dello scudetto e poi a riposo! Al mattino un evento strano: il capitano non è a colazione. Qualcuno sale e: la tragedia! Davide Astori, 31 anni ed una figlia di 2, non si è svegliato e non si risveglierà mai più! La notizia è devastante per i compagni di squadra, per i dirigenti e, quando la apprendono, per i famigliari. I medici parlano immediatamente di arresto cardiaco, evento incredibile per un atleta, per una macchina umana che dovrebbe essere perfetta. Quanti di noi hanno pensato almeno una volta che questo sarebbe il modo migliore per andarsene, ma da vecchi, dopo aver visto crescere i figli, realizzarsi i sogni, ma a 31 anni noh!
A Davide è successo ed ha lasciato dietro di sè una grande scia di dolore, tra i suoi famigliari, i compagni di squadra e i tifosi che lo riconoscevano come il Capitano di una Viola in ricostruzione!

La 26 e la 27a giornata 2017-18: LE REAZIONI A CALDO

Per la Fiorentina di scendere in campo non se ne parla, ma nemmeno il Cagliari, impegnato a Genova, è in grado di giocare, una volta appresa la terribile notizia arrivata da Udine! Il tecnico dei sardi Lopez, compagno di Astori quando questi militava in Sardegna, è colto da un lieve malore! Anche il collega Davide Ballardini, che Astori lo ha avuto in squadra, comprende dinon poter dirigere la propria formazione e quindi decidono di chiedere il rinvio della partita. A questo punto Giovanni Malagò, in quanto Presidente del CONI e Commissario di Lega ritiene saggio bloccare l’intero turno di serie A. Questa volta non ci sono polemiche, se non da parte di qualche tifoso in trasferta che si trova ad aver percorso migliaia di chilometri per nulla! Probabilmente il mondo del calcio ha voluto dare un segno di discontinuità: un tempo lo spettacolo sarebbe andato in scena comunque.

La 26a e la 27a Giornata 2017-18: DA DOVE SI RIPARTE

Nonostante tutto i temi calcistici non mancano, sebbene la 27a giornata 2017-18 sia stata giocata solo per il 30 % del programma. Il turno prevedeva il confronto tra le prime sei della classe, dove, dopo la grande vittoria di Roma, è rientrato anche il Milan, fresco di qualificazione alla finalissima di Coppa Italia a spese della Lazio. Dopo il successo della Spal nel derby regionale col Bologna, la Juventus passava sul terreno dei bianc’azzurri. Una vittoria in extremis, non bella, ma pesantissima. Il Napoli, impegnato in casa contro la Roma, reduce dalla sconfitta in Champion’s sul campo dello Shaktar e da quella interna col Milan ritrovato, sembra accusare il colpo. Passa in vantaggio, gioca, m a viene sistematicamente trafitto da una formazione improvvisamente cinica! La Juventus si ritrova a -1 con una partita da recuperare: quella interna con l’Atalanta. A questo punto la bilancia sembra pendere per la permanenza dello scudetto sulle maglie della formazione che lo detiene ormai da sei anni!

LASCIA UN Commento