LA 3a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 2017-18

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Tristezza, questo rimane l’unico termine per definire lo stato d’animo ccol quale cerchiamo di commentare la 3a giornata 2017-18, condizionata dagli eventi metereologici, causa dell’ennesima tragedia legata al maltempo. Mentre Livorno cercava di ritrovare una parvenza di normalità, negli stadi:

  • Juventus, Inter e Napoli rimangono a punteggio pieno;
  • la Lazio di Ciro Immobile sgretola le certezze del Milan;
  • il Torino si propone come outsider;
  • risorgono Atalanta, Fiorentina ed Udinese;
  • il tutto tenendo conto della partita rinviata a Genova tra la Sampdoria e la Roma per allerta meteo.




    3a giornata 2017-18: JUVENTUS, INTER E NAPOLI ANCORA A PUNTEGGIO PIENO

    Risultati e classifica Un terzetto guida la classifica di serie A dopo la 3a giornata 2017-18. Stando alle previsioni della vigilia potremmo dire a sorpresa! La Juventus arrivava da un’estate tutt’altro che tranquilla; la batosta subita nella finale di Champion’s League, le partenze di Bonucci e Dani Alves, alcune brutte prestazioni in precampionato ed un mercato chiuso in ritardo, non lasciavano presagire una partenza sprinti da parte degli uomini di Max Allegri. A questo si aggiunga anche la propensione delle formazioni allenate dal livornese a partire in modo lento. Il calendario ha senz’altro favorito i Campioni d’Italia in carica,ma 10 reti realizzate in tre partite rappresentano senz’altro un segnale di buona salute!
    Tiene il passo il Napoli di Maurizio Sarri, probabilmente la squadra più convincente della vigilia, alla luce delle grandi prove offerte nel preliminare di Champion’s contro il Nizza. I partenopei procedono realizzando a loro volta 3 reti a partita, forti di un gioco ben consolidato.
    Le due squadre sono affiancate a sorpresa dall’Inter. Il mercato al di sotto delle aspettative, l’arrivo in panchina di Luciano Spalletti, tecnico dalle idee chiare, non semplici per altro da mandare a memoria ed un calendario tutt’altro che benevolo, non facevano pensare ad un’Inter al vertice! Il tecnico toscano, invece, è riuscito a rendere squadra la rosa dello scorso anno (non certo da settimo posto in classifica), perfezionata dagli acquisti, non di nome, ma ben ponderati.

    3a giornata 2017-18: LAZIO-MILAN 4-1, LE CERTEZZE VACILLANO

    La bella partenza dell’Inter di Luciano Spalletti rende ancor più clamoroso il tonfo del Milan, autentica regina del mercato 2017, subito sul terreno della Lazio nella 3a giornata 2017-18. Al primo match con una formazione d’alta classifica, gli uomini allenati da Vincenzo Montella sono letteralmente crollati. Nessuno si è salvato dal naufragio generale, tecnico compreso, che a Roma ha schierato una formazione poco solida, soprattutto a centrocampo, privo di un vero uomo di fatica. Nonostante i grandi sforzi finanziari profusi dalla nuova proprietà, i rossoneri dovranno accontentarsi di lottare per una delle posizioni utili per accedere alla champion’s league 2018-19, obbiettivo comunque alla portata di una formazione ricca di talento e, almeno sulla carta, ben concepita.
    Beneficiaria della giornataccia milanista è stata la Lazio di Simone Inzaghi, trascinata dalla rabbia agonistica di Ciro Immobile, vero eroe di giornata, stoccatore capace di mettere a nudo tutte le fragilità dei meneghini.

    3a giornata 2017-18: TORINO POSSIBILE OUTSIDER

    Quasi a voler rigirare il coltello nnella piaga, per i tifosi milanisti è arrivato il successo esterno del Torino dell’ex Simisa Mihajlovic, al momento davanti in classifica. I granata hanno in Andrea Belotti il loro punto di riferimento, in attesa dell’inserimento di M’Baye Niang, arrivato dal Milan per sua espressa volontà, desideroso di rimettersi agli ordini del tecnico che, probabilmente, più di ogni altro ha saputo valorizzarne il talento.
    I piemontesi sono passati in casa della matricola Benevento, ancora a quota 0, ma finora sempre viva ed estremamente difficile da sconfiggere. Di questo passo siamo convinti che i risultati non tarderanno a venire per i campani!

    3a giornata 2017-18: RISORGONO ATALANTA, FIORENTINA ED UDINESE

    Molti 0 eccellenti chiudevano la classifica della 2a giornata 2017-18: tutti caduti (ad eccezione dell’appena citato Benevento), a partire da quello del Cagliari, vittorioso nella prima disputata nel suo nuovo stadio.
    Dopo due sconfitte contro le big, vince l’Atalanta, la grande sorpresa dello scorso campionato, imitata dalla Fiorentina, andata a maramaldeggiare in casa dell’Hellas Verona, apparentemente la formazione più debole dell’intera serie A. Vince anche l’Udinese allenato da Gigi Del Neri. I friulani stanno cercando di ricostruire un gruppo col quale rivivere le splendide annate d’inizio decennio, quando lottavano per un posto Champion’s, sfornando talenti a ripetizione, linfa vitale per una società modello, sia sotto il profilo gestionale, sia sotto quello sportivo.

    3a giornata 2017-18: CONCLUSIONI E ATTESE

    Questi i temi principali di una giornata successiva alla magra figura della nazionale azzurra in Spagna, probabilmente esposta al pericolo del barrage per accedere al mondiale di Russia e precedente all’esordio europeo delle nostre formazioni.

    LASCIA UN Commento