LA 21a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 2016-17

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Juventus, Roma e Napoli allungano, l’Inter continua la risalita, rallentano Lazio e Milan, mentre in coda è caos a Palermo in un weekend calcisico vissuto nell’atesa di notizie provenienti da sotto la neve.
Trattare di goals, fuorigioco e calci di rigore è stato difficile quando davanti agli occhi sono scorse le immagini di uun intero albergo ingoiato dalla montagna e quelle di una classee di ragazzi in gita decimata dal fuoco, causato dallo schianto in autostrada! Ma tant’è: nemmeno le guerre hanno fermato la giostra del calcio e quindi …
La giornata si è aperta col netto successo della Fiorentina in casa del Chievo, con i viola che hanno dato seguito alla splendida immpresa di sete giorni prima, quando hanno letteralmente annichilito una Juventus troppo brutta per essere vera. Si è proseguito in serata col big match tra Milan e Napoli, vera prova di maturità per i ragazi di Montella. Una mezz’ora da incubo per i padroni di casa, sotto di due goals, seguita dall’immancabile reazione, che li ha portati solamente a rridurre le distanze, sfiorando più volte un pareggio meritato! Alla fine, per il Milan sono rrimasti solo i complimenti, ma non i punti, con i campani che rafforzano il loro terzo posto in graduatoria.
Ora di pranzo della domenica: scende in campo la Juventus ferita, conro la Lazio, cliente tutt’altro che morbido! Max Allegri decide di sorprendere tutti: dentro l’intera forza offensiva a sua disposizione: un azzardo? Manco per sogno! I quattro: Quadrado, Manzukic, Di Bala ed Higuain si mettono in campo con un equilibrio degno dei mmigliori mediani e nel volgere di un quarto d’ora metttono in ghiaccio il risultato, per andare sul velluto per i restanti 75 minuti ed oltre, rischiando più volte di dilagare. Qualcuno parla già di nuova svolta del calcio, mentre il grosso della serie A staper scendeere in campo. Un occhio di riguardo al Barbera di Palermo, dovee scende l’Inter reduce da cinque vittorie consecutive, contro una squadra sempre sconfitta tra le ura amiche! Potrebbe starci la sorpresa, ma Joao Mario è decisivo per regalare a Stefano Pioli un’altra domenica di gloria! Dramma sportivo in casa dei rosanero, col tecnico Eugenio Corini che decide di rassegnare le dimissioni,evitando l’onta del classico esonero zampariniano, lasciando alla società l’incombenza tutt’altro che semplice di trovare una nuova guida tecnica.

La giornata, per la cronaca, è terminata col nuovo successo dell’Atalanta, impermeabbile alle numerose voci di diaspora dei suoi tanti talenti, seguita da quella tutt’altro che semplice della Roma sul Cagliari.
Alla fine, però l’attenzione di tutti è andata doverosamente alle vittime di Verona e di Rigobello, senza tralasciare le migliaia di persone costrette a fronteggiare in dimore di fortuna i mmetri di neve caduti in questte due settimane.

LASCIA UN Commento