Giovedì 16 giugno 2016: RESURREZIONE INGHILTERRA ED IRLANDA DEL NORD, GERMANIA E POLONIA AVANTI PIANO!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

INGHILTERRA – GALLES 2-1

42′ Bale (GA), 56′ Vardy, 91′ Sturrige


CLASSIFICA: Inghilterra 4, Galles e Slovacchia 3; Russia 1.

UCRAINA – IRLANDA DEL NORD 0-2

49′ McAuley, 94′ McGinn

GERMANIA – POLONIA 0-0

CLASSIFICA: Germania e Polonia 4; Irlanda del Nord 3; Ucraina 0.

La settima giornata di partite del campionato europeo di calcio 2016 dà il meglio nel pomeriggio con la sfida tra Inghilterra e Galles. La stella Garret Bale accende la partita dopo un primo tempo giocato su ritmi insolitamente blandi per due formazioni britanniche. Gli inglesi entrano in campo nella ripresa decisi a rovesciare le sorti della partita; Hodgsson punta sull’eroe dello scudetto del Leicester Vardy, il quale non delude le aspettative trovando il gol del pareggio dopo qualche minuto. L’equilibrio regna sovrano fino ai minuti di recupero, nonostante tutti i tentativi da ambo le parti di aggiudicarsi l’intera posta; alla fine Sturrige spezza l’equilibrio portando i bianchi d’Inghilterra in vetta alla classifica, lasciando comunque a Bale e compagni la possibilità di prolungare la loro permanenza in Francia.
Alle 18, nel diluvio di Lione, scendono in campo Ucrainalanda del Nord, entrambe sconfitte nella partita d’apertura; i britannici si aggiudicano il match decretando l’eliminazione matematica degli ex sovietici. A questo punto cc’è la possibilità concreta di vedere tre formazioni del Regno di Sua Maestà lottare ed Irnegli Ottavi di Finale, proprio nei giorni in cui in patria si voterà per rimanere o lasciare la Comunità Economica Europea, con una campagna elettorale già funestata dall’assassinio dell’esponente laburista Cook, contraria alla Breksit!
Le notizie provenienti da Londra fanno il paio con le dichiarazioni del Primo Ministro Francese, secondo cui staremmo combattendo una guerra epocale contro il terrorismo islamico, acuendo il clima di paura attorno a questo Campionato Europeo di calcio. Ad esorcizzare il tutto, comunque, ha certamente contribuito l’atmosfera di festa attorno allo stadio Saint denis, dove la Germania tornava per la prima volta dopo la tremenda serata di Parigi, quella degli attentati, quando i tedeschi, per motivi di sicurezza, hanno dovuto trascorrere la nottata negli spogliatoi dell’impianto. Contro la Polonia nulla di ttutto ciò, ma solo un pareggio tutt’altro che spettacolare, utile ad entrambe per avvicinare ulteriormente il passaggio al turno successivo.

LASCIA UN Commento