Mercoledì 15 giugno 2016: FRANCIA QUALIFICATA, MA ALBANIA VICINISSIMA ALL’IMPRESA!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

SLOVACCHIA – RUSSIA 2-1

32′ Weiss, 45′ Hansic, 80′ Glushakov (RU)

SVIZZERA – ROMANIA 1-1
19′ Stancu rig., 64′ Memedi (SV)
FRANCIA – ALBANIA 2-0
90′ Griezmann, 95′ Payet


CLASSIFICA: Francia 6; Svizzera 4; Romania 1; Albania 0.

Con un assist al bacio, seguito da un grandissimo goal, il capitano del Napoli Marek Hansic illumina il pomeriggio della sesta giornata di partite (l’inizio della seconda giornata) del Campionato Europeo di Calcio del 2016. La Russia ha il merito di reagire, accorciando le distanze a dieci minuti dal termine, ma ad uscire vincitori sono gli slovacchi, tornati perfettamente in corsa per un posto negli ottavi, mentre i russi dovranno battere il Galles, agguantando probabilmente uno dei migliori terzi posti. Tutto questo vale a meno di clamorose decisioni dell’UEFA, a causa del comportamento vergognoso dei supporters al seguito dell’ex nazionale sovietica, alla ribalta per le loro continue azioni di devastazione.
Il pomeriggio prosegue con l’avvincente pari tra Romania e Svizzera, formazioni non certo di primo livello, ma in un buon momento di forma, tanto da rappresentare un pericolo per chi le dovesse incontrare.
La partita tra i romeni e gli elvetici ha fatto da antipasto all’evento di giornata: il ritorno in campo della Francia. L’opaco debutto ha lasciato il segno: il tecnico Didie Deschamps lascia in panchina i celebrati Griezmann e Pogba, oggetti misteriosi, per inserire due giocatori certamente più motivati. I galletti, però, sono costretti a fare i conti con l’orgoglio dell’Albania di Giovanni De Biasi, per nulla persuasa dal dover sottostare al ruolo di Cenerentola del girone. I nostri dirimpettai mettono in ambasce gli strafavoriti padroni dicasa, ai quali nemmeno l’ingresso dei due grandi esclusi sembra portare giovamento. Questo fino al novantesimo, quando proprio Griezmann trova la rete del vantaggio, replicata sei minuti più tardi da Dimitri Payet, l’uomo più in palla a disposizione di Deschamps. Alla fine la Francia vince, supera il turno con una giornata d’anticipo, ma il gioco – il calcio champagne – è ben altra cosa: a noi sembra che i tifosi transalpini siano costretti ad accontentarsi di una birra calda!

LASCIA UN Commento