Sabato 11 giugno 2016: SI GIOCA MENTRE MARSIGLIA È A FERRO E FUOCO!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

ALBANIA – SVIZZERA 0-1
5′ Schar

Classifica: Francia e Svizzera 3, Albania e Romania 0.

GALLES – SLOVACCHIA 2-1
16′ Bale, 51′ Duda (SV), 81′ Robson-Canu
INGHILTERRA – RUSSIA 1-1
73′ Dier, 92′ Beretzuski (RU)

Classifica: Galles 3, Inghilterra e Russia 1, Slovacchia 0.

Archiviata la sofferta vittoria della Francia padrona di casa, il programma dell’Europeo 2016 prevedeva tre incontri. Nel pomeriggio toccava a Svizzera ed Albania, con i balcanici di Giovanni De Biase chiamati all’esordio assoluto in una grande competizione. I ragazzi provenienti dal Paese delle aquile pativano oltre misura l’evento, trovandosi sotto già dopo 5 minuti, rete che, ahiloro risulterà decisiva per l’esito finale del match.
Mentre Marsiglia proseguiva il proprio weekend di passione assistendo praticamente inerme alla devastazione perpetrata da migliaia di pseudo tifosi inglesi, che dovrebbero fungere da modello di rieducazione allo sport dopo le loro tristi imprese degli anni ’70 ed ’80, Galles e Slovacchia, altre due debuttanti, davano vita ad una partita ricca di spettacolo ed emozioni, col “galattico” Garret Bale sugli scudi in veste di trascinatore assoluto.
In serata, finalmente, a Marsiglia (a proposito una città distrutta ed oltre 30 feriti) si parla anche di calcio: per un tempo l’Inghilterra sembra poter disporre a proprio piacimento della Russia, ma gli attacchi albionici non producono gol; nella ripresa, invece, gli avversari approfittano del calo di Rooney e compagni, i quali comunque passano dopo 73′ minuti di gioco. Sembra fatta, ma al “Dio Pallone” non piacciono le cose scontate e al 92′, in pieno recupero, regala al trentatreenne Capitano Beretzuski la serata più importante della sua onesta carriera a livello internazionale, grazie al gol dell’insperato pareggio.

LASCIA UN Commento