ED ORA SI GIOCA A PORTE CHIUSE!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Settimana di Coppe Europee col mondo sull’orlo di una crisi dalla quale potrebbe anche uscirne a pezzi, soprattutto dopo o abbattutoquanto accaduto in Turchia, dove un caccia russo è stato abbattuto, per una presunta violazione dello spazio aereo.


rispettando il calendario

Il mondo del calcio non può rimanere indifferente all’enormità degli eventi, se non altro per il gran numero di persone che continua a mobilitare! Per gli eventi sono già state prese misure di sicurezza eccezzionali un po’ in tutta Europa. Il Belgio, che si è scoperto, suo malgrado, base logistica fondamentale per i terroristi vive una situazione ancor più pesante. La Capitale Brouxelles è praticamente paralizzata da quasi una settimana, mentre nel resto del Paese l’allerta è ai massimi livelli. Per questo motivo le autorità locali hanno deciso di far disputare la partita di Europa League tra il Bruges ed il Napoli a porte chiuse, permettendo il rispetto del fittissimo calendario programmato in estate.
L’allenatore partenopeo Maurizio Sarri pone l’accento sul sentimento di tristezza che scaturisce nel giocare in uno stadio vuoto, acuito proprio dalla motivazione extra calcistica di una simile decisione, proprio perché acuisce il senso d’impotenza per una situazione completamente fuori dal nostro controllo.
Come cittadini siamo costretti a subire tutta questa situazione, sperando che quanto avvenuto ad inizio settimana nei cieli tra Siria e Turchia non ci costringa a subire di peggio!
<

LASCIA UN Commento