2a GIORNATA DI SERIE A 2015-16

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

IL “MAGIC MOMENT” DELLE PROVINCIALI CONTINUA!
In vetta Chievo, Sassuolo, Palermo e Torino – con l’Inter unica tra le cosiddette “grandi”

a punteggio pieno – riconfermano le vittorie della giornata d’apertura, la Roma si

aggiudica il big match contro la Juventus, incredibilmente rimasta a quota 0 dopo due

partite, mentre continuano le difficoltà del Milan, nonostante il successo firmato dal duo

Backa – Luis Adriano.




A leggere la classifica dopo la seconda giornata del campionato italiano di serie A 2015-

16, ci si rende conto di un’autentica rivoluzione dei valori: è verohievo, , una rondine non fa

primavera, ma crea interesse. Tranne l’Inter, a punteggio pieno nonostante non abbia

brillato nelle partite contro Atalanta e Carpi, le altre formazioni accreditate per lottare

per lo scudetto, devono già tutte inseguire. Solo la Roma, uscita vittoriosa dallo scontro

diretto con la Juventus, sembra godere di uno stato di forma psico-fisica almeno

accettabile.
Il tema di giornata, però, è senz’altro lo 0 in classifica della Juventus; contrariamente a

quanto avvenuto l’anno scorso, i bianconeri sembrano essere vittime delle partenze false

delle formazioni targate Allegri. In effetti, va ricordato che la stagione passata era

stata programmata da Antonio Conte, con Allegri a Torino dopo l’inizio del ritiro ufficiale

per il noto e per certi aspetti clamoroso addio del tecnico salentino. A questo punto viene

da pensare che quanto accaduto per molti anni a Milano non fosse frutto solamente del caso,

o di inadeguatezza da parte della società rossonera, ma la conseguenza del metodo proposto

dal tecnico livornese, unitamente al suo staff.
Per carità, la stagione è solo all’inizio e, ancora una volta, sarà lunga, ma inseguire è

comunque snervante, soprattutto se il lotto delle concorrenti si è infoltito e rafforzato. Trabocchetti modello Udinese saranno davvero molti quest’anno: quasi tutte le squadre annoverano in rosa almeno un elemento di classe (Destro al Bologna, Berardi al Sassuolo, Paloschi al Chievo, Gilardino al Palermo, Pandev al Genoa, ecc.) capace di risolvere qualsiasi partita.
Messa così, l’edizione 2015-16 del campionato italiano di calcio non mancherà di divertirci!
Risposte, smentite econferme arriveranno fra due settimane: ora spazio alla nazionale di Antonio Conte, chiamata a conquistarsi un posto all’europeo di Francia 2016!

LASCIA UN Commento