BUONA SERIE A A TUTTI!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Ormai ci siamo! Quest’oggi alle 18, con la partita tra il Chievo e la Juventus Campione d’Italia in carica da tre anni, prende il via il campionato di serie A 2014-15, quello – si spera – della rresurrezione del nostro calcio, arrivando dopo il fallimento della spedizione della nazionale azzurra in Brasile e dopo la pessima figura rimediata dai nostri club in Champion’s la scorsa stagione.




A dire la verità, le premesse non sono delle migliori! La Federcalcio è reduce da un rinnovo della sua presidenza avvenuto tra feroci polemiche, col neo numero uno sotto indagine da parte degli organi europei. Non bastasse, i club principali sono reduci da una campagna acquisti al risparmio, che, quando va bene, ne ha lasciato il tasso tecnico invariato. I primi verdetti, infatti, non fanno presagire niente di buono: il Napoli è già fuori dalla massima competizione continentale, la Roma, trattata da Cenerentola, dovrà affrontare un “girone di ferro”, mentre la Juventus potrebbe pagare l’atavica difficoltà di esprimersi ad alto livello quando si tratta di affrontare le sfide per la “Coppa dalle Grandi Orecchie”.
Spesso, però, il “Dio Pallone” si è divertito a buttare a carte 48 tutte le previsioni, lasciando tutti con un palmo di naso e, chissà che non succeda anche quest’anno, riportando entusiasmo intorno ad un ambiente che, mai come ora, riflette la situazione di un Paese, in cui la sfiducia e la paura sembrano farla da padroni.
Siamo altresì sicuri che, a partire da questa sera, molta gente non penserà a tutto questo mentre la propria squadra del cuore scende in campo, l’importante è che il tutto avvenga tenendo presente che si tratta di un gioco e non di una questione di vita o di morte; la partita deve diventare un momento di svago e non una ragione per sfogare le proprie frustrazioni.

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.